YOGA DELLA RISATA NELLE SCUOLE

Yoga della risata per bambini

Vale la pena che un bambino impari piangendo ciò che può imparare ridendo? Gianni Rodari

Il primo ambiente che dovrebbe far propria la cultura della risata è proprio la scuola. Lì, dove arriviamo bambini con la nostra straordinaria capacità di ridere (circa 400 volte al giorno), dovremmo trovare coloro che coltivano questa attitudine aiutandoci a preservare un patrimonio essenziale per la qualità della nostra vita ma anche una condizione ottimale per facilitare il nostro apprendimento.

Non sempre è così, purtroppo. Gli stessi insegnanti per primi sono vittime di condizioni di lavoro stressanti che si traducono in malessere e demotivazione. Per loro suggerisco l’avvio di un progetto BenEssere come illustrato per le organizzazioni in generale, magari da condividere con alunni e genitori per creare una forte e positiva alleanza e lavorare insieme per ottenere risultati di eccellenza.

Gli stessi bambini traggono vantaggio dalla pratica dello Yoga della Risata perchè, anche per loro, le condizioni di vita, soprattutto nelle grandi aree metropolitane, offrono poche occasioni di gioco. Sostituiti i “cortili” di buona memoria con gli impegni sportivi, sociali e di studio aggiuntivo, i bambini giocano molto poco e questo riduce lo sviluppo della loro intelligenza emotiva.

Portare nella scuola Yoga della Risata è la scelta più felice per favorire l’espressione fisica, lo sviluppo emotivo, la sicurezza in sè stessi e la leadership. Inoltre, aumentando la quantità di ossigeno nel corpo e nel cervello, la disciplina aiuta i ragazzi a concentrarsi meglio.

Yoga della Risata è una scelta efficace, innovativa, semplice ed economica. Vuoi saperne di più? Contattami per una presentazione senza impegno presso la tua scuola.

Quando tu ridi, tu cambi. Quando tu cambi, tutto il mondo cambia con te. (Dr. Madan Kataria)

Vuoi scoprire come tutto può cambiare?

Sharing is caring!